Anatema alla tua cara vulva

Io ti maledico, amica
con tutto l’affetto del mio impacciato corpo
che nemmeno hai visto, ma dico: visto per bene,
che non sarà tutta questa tempra; ma la pelle è spessa
che non sarà enorme e imponente; ma quello lo è l’animo
che non sarà come nell’effluvio della tua mente così scomposta,
immaginato in pose virili, dominanti e potenti, maledetta femmina!

Ma è il mio, è così e c’è solo questo. Ti posso dire che è caldo caldo
se ti avvicinassi, con leggerissima mano a toccarlo, ti scotteresti!
E poi è magro quasi che fa tenerezza, e severo – così mi vedono – severo
una persona seria e severa, sarà questo che mi allontana da te, da quelle come te
da mani diverse dalle mie e con buone intenzioni, a capire chi sono, e piano
a scivolare sulla schiena; e poi ti parlo a stoccate di dita, decise e delicate
e capisco chi sei tu, e sai, mi piacerebbe che avessi il tuo odore,
non mettere nessun profumo che non sia il pianto del tuo corpo

Io ti maledico con assoluta compassione
femminastra docile perché ferina e anarchica, sarcastica perché intelligente
ma cinica, amareggiata, spenta, dai sentimenti secchi: sembri una muffa
un eterno girovagare per un sentiero di un centro storico abbandonato
dove si parlano solo le pietre, si va avanti cedendo il passo alla morte
che voglio scommetterci, è parte della tua anima: tu e la morte
siete la stessa cosa, sei il suo emissario, distruggi e impiastri
con la tua vanità e la tua pigrizia tutta la potenza della Natura

Dovranno toccare il tuo corpo mani stolide e insensibili,
ti si avvicini tutta la gente maldestra di questo mondo
inetti, incapaci, si affanneranno su di te, sbagliando
ti faranno male, ti devono girare le braccia, pungere
strappare i capelli, accasciarsi pietosamente
sul tuo nobile ventre piatto (che tu pure tratti male),
pesanti e sgarbati, debosciati come te, inebetiti
non dalla tua bellezza (tratti male anche quella),
ma dalla miseria e dai limiti provinciali, meschini
per coiti meschini, inutili, vili, non dovrai nemmeno
averne memoria: sarà l’unico orgasmo che proverai,
dimenticare l’affetto e gli amori, ogni carezza, e il calore…

Finché non farà male anche l’anima, divorata dall’ansia
e dalla tua ignoranza, piccola femmina illetterata
indecisa, irresoluta, incapace, sciocca e viziata.
Perché non sai camminare da sola, disprezzi
le linee del tuo viso, il tuo collo così sublime
guardalo! Àmati! Perché non ti vuoi bene?
Guarda là che belle spalle, potrei passarci
una nottata intera, a seguirne il disegno
a premere piano, e forte, e piano; a dirti che siamo qui
e cosa dovrebbe succedere di male?
Senti il mio calore, sono pieno di vita
voglio dartene un pezzetto, mi fa sentire bene
ma m’illudo, è solo un’illusione, uno slancio verso
il vuoto, abbracciare il nulla, mi raffreddo, mi lasci solo

Vuoi che qualcuno entri nel tuo mondo, capisca le giostrine
nella tua mente, il lento valzer della tua anima, non accetti errori
ma resti da sola, sei sola col tuo corpo che non ami, e non desìderi
che venga amato, nemmeno che ti si guardi, sorridendo d’istinto
perché piaci, non sai di piacere, maledetta, perché non hai fiducia in te.
È con te stessa che vivrai la storia d’amore più intensa e serena
sei tu che puoi accarezzarti come ti piace, che sai dove toccare
se provi il solletico e ridi o senti aprirsi le porte del vuoto
stretta forte forte dalle braccia che ti desiderano. Resti sola
con i tuoi spettri a torturarti, resti da sola a soffrire il freddo
resti sola a rifiutare ogni amore, così ti maledico, incantato
dal tuo corpo elegante che lentamente si spegne, in solitudine

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...